Esibizionismo made in Italy: i dati

11 gennaio 2011, 10:44

admin

0

In fondo c’è solo l’imbarazzo della scelta: parcheggi, spiagge, caselli autostradali, viuzze anonime. L’esibizionismo italiano è vivo e vegeto, anzi, pare goda di ottima salute. Numeri alla mano: sarebbero più di 150 mila le persone dedite alla pratica del battuage, ovvero l’attività sessuale promiscua all’aperto.

Da nord a sud, quindi, il sesso oper air attira. Sul podio svetta la Lombardia dove di posti all’aperto ne sono stati stimati oltre 150. A seguire il Lazio, la Toscana, la Campania, la Sicilia e il Piemonte e il Veneto con poco più di 100 luoghi hot. Nelle altre regioni, i numeri si fanno più piccoli (ma, scommettiamo, non il desiderio). Nel territorio abruzzese e pugliese, ad esempio, ne esistono rispettivamente 33 e 17. Il primato, però, spetta alla Capitale che dà il meglio di sé con una settantina di parking sex .

Tra gli ultimi posti c’è il Molise con appena quattro luoghi del piacere. Uno di quelli costieri è frequentato esclusivamente da gay. Gli altri due siti on the road sono invece il ritrovo preferito da nudisti, coppie scambiste, esibizionisti, single e curiosi.

Come funziona l’approccio in questi posti? Semplice. Esistono dei segnali per riconoscersi e se il messaggio lanciato viene raccolto, l’interessato raggiunge chi gli ha lanciato la proposta. Un gioco da ragazzi, insomma.

Una cosa, comunque, ci sembra più che chiara: su e giù per lo Stivale, i giochi a base di sesso intrigano. A voi la scelta.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *